Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione. Buona lettura. Agnese Benedetti

24 Jun

Il mazzetto di San Giovanni Battista

Pubblicato da berenice  - Tags:  #Tradizioni, #Curiosità umbre, #mazzetto di san giovanni, #san giovanni battista, #fiori di campo, #comare, #compare di san giovanni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tra le tante usanze praticate il giorno di San Giovanni Battista ce n'è una che prevede lo scambio di un mazzetto di fiori.

In Umbria e in altre zone d'Italia, ancora oggi quando due uomini si scambiano il mazzetto floreale diventano "Compari di San Giovanni", legati da una promessa sacra più forte dei vincoli parentali.

In qualche località anche lo scambio di fiori tra due donne dava vita alle comari di san Giovanni. Legami forti, quasi parentali che manifestavano assonanza di idee e di comportamenti fra persone. Al pari di un Battesimo o di una Cresima, la festa di San Giovanni Battista aveva il potere di conferire questo titolo. ,

Il dono reciproco di fiori raccolti nei campi la mattina della festa e bagnati dalla rugiada caduta nella notte della Vigilia considerata magica, un tempo sanciva amicizie durature.

Era credenza diffusa, infatti, che la notte tra il 23 e il 24 giugno, giorni del solstizio d'estate, gli influssi benefici dell'universo cadessero sulla terra portando salute e prosperità.

 

 

(foto di Anselmo Benedetti)

Il mazzetto di San Giovanni Battista
Commenta il post
S
Interessante, non conoscevo questa usanza. Lo scambio dei mazzetti serve a tenere lontano i spiriti maligni?
Rispondi
B
Buongiorno, nelle nostre zone (Valnerina) ha più il significato di rinsaldare il vincolo del legame di comparatico. Accettare di 'tenere' a Battesimo un bambino, un tempo era un impegno molto sentito. I compari e le comari divenivano a tutti gli effetti parenti acquisiti di una famiglia, che provvedevano anche materialmente in caso di necessità; figuravano sempre tra gli invitati alle cerimonie e venivano salutati con l'appellativo di Commà e Compà seguiti dal nome proprio, in segno di rispetto.
M
Le usanze legate alla tradizione hanno sempre qualcosa di affascinante e misterioso... molto bella questa usanza di scambiarsi i fiori!
Un saluto
Rispondi
B
In Umbria, da dove scrivo, le usanze legate ai prodotti della natura sono molto frequenti. Le tradizioni legate alla festività di San Giovanni Battista, di cui a differenza degli altri Santi si celebra il giorno natale, sono davvero cariche di una straordinaria potenza

Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione. Buona lettura. Agnese Benedetti