Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione. Buona lettura. Agnese Benedetti

06 Aug

Addio alla pagella cartacea

Pubblicato da berenice  - Tags:  #Attualità

pagella_1_a_small.jpg

 

 

 

Le pagelle cartacee saranno definitivamente cancellate nell'anno scolastico 2012-2013.

Lo prevede il recente Decreto legge sullo sviluppo che sostituisce la carta stampata con il formato elettronico. Spazio alla digitalizzazione, dunque, anche se le famiglie che vorranno, potranno ancora chiedere i vecchi formati. Per tutti gli altri, i voti saranno consultabili anche in Internet e nella posta elettronica.

Sono le magie dell'era telematica, della società liquida e del giusto abbattimento dei cumuli di carta.  

Io, dal mio canto, vado a riguardare le vecchie pagelle formato lenzuolo, con tutti quei voti scritti a mano in calligrafia e quei sei un po' scomodi che erano segnati sex, perché non si dovevano confondere con nientr'altro, soprattutto con i sette che per averli dovevi davvero meritarli a punteggio pieno. C'era la magia degli otto, così rotondi e puliti a raccontare pomeriggi sui libri e alzate mattutine per ripassare ancora, e la brillantezza di quel nove a greco avuto in quarta ginnasio e mai più ricevuto nella sua magnificenza!

Società liquida quella di oggi che non ha certo bisogno di queste sciocche romanticherie. Il tempo per accarezzare troppo i risultati proprio non c'è più.

O almeno, chi lo vuole se lo stampi.

 

La foto è tratta da:  http://miles.forumcommunity.net/?t=31643799&st=135

Commenta il post
M

pratica la scrittura elettronica... ma vuoi mettere il fruscio della penna sulla carta?Ho anch'io qualche vecchia pagella e la conservo come una cartolina d'autore...  a
presto...
Rispondi
B


Maria, grazie per il commento. Anch'io conservo le mie pagelle e quando le risfoglio immediatamente torno indietro a un tempo pieno di ricordi. Domani, probabilmente i ragazzi troveranno altri
simboli o forse non ne avranno bisogno. A proposito non riesco ad aprire il tuo blog. Che succede? A ben ritrovarsi.



A

Mi emoziona molto quella vecchia pagella. Ma qualcosa ho trovato di recente anch'io...
Rispondi
B


La consegna delle pagelle era un rito collettivo, un atto di formazione. Come tutti i vecchi documenti, quando si hanno in mano, si pensa con emozione e curiosità a chi li ha scritti e a chi li
ha generati. Per quanto riguarda le nuove e-pagelle ci dovremo abituare ai cambiamenti. Intanto spero di vedere presto la sua "scoperta".



A

Se se... non sarai mai scesa sotto il sette tu .... già immagino la scena ... tu dicevi "oggiotto" non come otto giorni a partira da oggi ma come ..."oggi prendo otto"


Anche perché per una ragazza era sconveniente avere una pagella piena di "sex"... un tempo si rischiavano gli "scapaccioni" ... si usa il termine scapaccione (ceffone) da voi?
Rispondi
B


Più di scapaccione era usato lo sganassone o l'espressione du' schiaffuni. Oggi, per fortuna, tutto in disuso.



A

Adesso capisco perché avevi tutti 8 e 9 ...
Rispondi
B


No, troppa fiducia. C'erano quelli ma ce n'erano anche altri



L

bello blog, ciao del Belgica


Blogs Louisette



Rispondi
B


Ciao Louisette, grazie per il complimento e la visita. Ho visto il tuo blog e tornerà a farti visita.



Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione. Buona lettura. Agnese Benedetti