Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.

17 Oct

Una mosca cinese uccide i castagneti dello Spoletino

Pubblicato da berenice.over-blog.it  - Tags:  #Attualità

                                               264224966_2fc1553b61.jpg

 

Si chiama cinipide galleno, nome scientifico Dryocosmus Kuriphilus Yasumatsu, ed è un piccolo imenottero proveniente dall'Oriente, inizialmente dalla Cina, che sta mettendo in serio pericolo i secolari castagneti di Spoleto, conosciuti per i saporiti marroni e castagne gentili della Vallocchia, di Montebibico, di Pompagnano e di San Martino.

Per la prima volta  l'insetto è stato segnalato in Italia, nel Piemonte nel 2002, ma si sta propagando in tutte le regioni dove vengono coltivati alberi di castagne e marroni: Campania, Molise, Lazio, Toscan, fino ad arrivare in maniera massiccia in Umbria.

L'imenottero per nutrirsi assume la linfa degli alberi tanto da deperirli e poi seccarli definitivamente. Quest'anno i produttori parlano di un calo di marroni e castagne del sessanta per cento. "Là dove si raccoglievano cento quintali - dichiara un agricoltore di Montebibico- siamo scesi a quaranta!" Per di più un albero di castagno secco potrà essere rimpiazzato nella produzione di frutti solo dopo quindici anni dal reimpianto, tanto si deve aspettare prima di poter avere un raccolto.

Non mangeremo più caldarroste e marrons glacés? La situazione è allarmante se si pensa ai  risvolti economici  diretti e alle conseguenze sull'assetto idrogeologico del territorio. Decine di ettari di paesaggio che potrebbero cambiare aspetto se non si trova un rimedio efficace a salvaguardare questi frutti, considerati nel passato come "il pane dei poveri"  e che gli italiani amano soprattutto degustare nei coni di cartapaglia acquistate ai banchetti degli ambulanti. 

 

Nello spoletino la produzione di castagne e marroni è di tradizione storica e conta diverse aziende che nel 2003 si sono unite in Consorzio, insieme ad alcuni enti locali che vedevano come capofila e soggetto propulsore la locale Comunità Montana; tra gli obiettivi del sodalizio il raggiungimento della denominazione di origine protetta,ora  messa in discussione da questa pericolosa emergenza.

La mosca cinese killer  è di solo genere femminile e si riproduce per partenogenesi, si insinua nelle gemme degli alberi e forma delle galle, piccoli rigonfiamenti dove compie il suo ciclo larvale, fino alla fuoriuscita primaverile. Le uova e le larve si propagano soprattutto attraverso la messa a dimora di nuove piantine.

 L'insetto resiste ai fitofarmaci e per ora viene contrastato con una lotta biologica che si serve di una vespa antagonista, la Torymus sinensis, asiatica anch'essa ma che dà lenti risultati. 

Commenta il post

Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.