Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.

11 Jun

Mastro Formaggiaio, Pontecorvi il vincitore

Pubblicato da berenice  - Tags:  #Gastronomia

PIC 0288 - Copia

 

La piazza di Santa Maria a Vallo di Nera (PG) ha ospitato la prima edizione del Campionato italiano "Mastro Formaggiaio", competizione  ideata e sviluppata dall'Università dei Sapori di Perugia. Hanno aderito, impazienti di mostrare la loro professionalità, ben ventotto  banconisti della piccola, media e grande distribuzione alimentare, veri e propri esperti dell'arte di trattare il formaggio. 

Massimo Pontecorvi di Velletri (RM) è stato proclamato vincitore della prima edizione, seguito da una donna, Francesca Bellini, proveniente dalla provincia di Fermo nelle Marche, e da Mariano D'Aprano arrivato da Fiumicino (RM).

Rappresentanti di tutta Italia si sono iscritti alla gara che prevedeva varie prove di abilità.

Inizialmente i concorrenti si sono sfidati nel taglio delle fette di formaggio: solo uno tra quattro coltelli simili era quello giusto da usare. Tagliare un pezzo di formaggio non è gesto da poco conto, occorre saperlo fare con una giusta angolatura del polso, con mano ferma e decisa. Tutte abilità che hanno bisogno di esercizio e formazione specifica.

Per non parlare del peso. Quante volte di fronte a un banco alimentare si chiede un etto, un etto e mezzo, due etti precisi di qualcosa? E quante volte ci si è complimentati con il banconista che  ha centrato il peso al milligrammo? 

Dopo le prove del  taglio e del peso, i concorrenti hanno dovuto riconoscere le varie tipologie di formaggio descrivendone caratteristiche e ingredienti e l'abbinamento al vino più giusto.

 

 PIC 0293 - Copia

 

 

Terminate  le qualificazioni, nella fase finale il Campionato ha assegnato un ulteriore punteggio alle migliori composizioni dei plateau caseari, realizzati con formaggi, arance, fragole, composte, sedano e carote,  mescolati in una girandola di colori.

La creazione di Massimo Pontecorvi, il vincitore, riproduceva il quadrante di un orologio dove erano stati abilmente messi in evidenza gli orari della gara. 

In giuria Renzo Fantucci e Mario Corradi dell'Università dei Sapori, con la senatrice Annarita Fioroni, presidentessa del Centro, che ha premiato i vincitori. 

Mastro Formaggiaio si ripeterà nei prossimi mesi proponendo un giro per tutta l'Italia dove gli operatori alimentari potranno sfidarsi regione per regione, fino alla finalissima che tra un anno tornerà a svolgersi ancora a  Vallo di Nera.

 

Commenta il post

mara 06/18/2012 18:36


a casa mia il formaggio non manca mai

berenice 06/19/2012 13:53



Anche a me piace molto. In Italia ne abbiamo veramente tanti tipi, ma bisogna saper scegliere. Uno studio recente ha messo in luce la differenza tra formaggi prodotti con latte di animali
allevati allo stato brado e quelli fatti con latte da allevamento i.ntensivo I primi hanno un contenuto più alto di grassi omega 3 e non contribuiscono ad alzare il livello di
colesterolo. Perciò largo ai formaggi, purché siano di buon latte e con lavorazione artigianale!


 



Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.