Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.

11 Mar

Scheggino (PG) e la grande frittata al tartufo nero

Pubblicato da berenice  - Tags:  #Gastronomia

frittata cotta

 

Ecco le foto della mega frittata che domenica 10 marzo sei cuochi hanno preparato a Scheggino (PG) in occasione della manifestazione dedicata al diamante nero della cucina. Due migliaia di uova condite con chili di odoroso tartufo nero.

A seguire l'evento c'erano centinaia di persone che hanno seguito con curiosità le varie fasi di questa non facile cottura, applaudendo e commentando i vari passaggi alla maniera dei tifosi di calcio che dispensano consigli agli allenatori delle varie squadre: - Attenti che si attacca sulla padella, bisogna mescolarla continuamente! - Bisogna farla cuovere bene e poi girarla, altrimenti si rovescia! - Il vino, il vino , ricordatevi del vino...e del sale!

                                                       il fornello di scheggino

 

I cuochi hanno iniziato appoggiando il grande contenitore di metallo, con dentro le uova sbattute e il tartufo nero macinato, sopra un treppiede alimentato da un fornello a legna acceso sulla riva del fiume Nera. Poi armati di lunghe spatole hanno rimestato e atteso per quasi mezz'ora che l'amalgama si rapprendesse e sprigionasse il suadente profumo che ha invaso la piazza. 

                           la frittata di tartufo coperta  

A metà cottura, sulla padella è stato agganciato un coperchio e, grazie alle due ruote fissate ai lati, la frittata è stata girata e rigirata più volte di 180 gradi, fino all'ultimazione della succulenta opera.

 

                                                         vassoio di frittata

Tagliate in piccoli pezzi, le uova al tartufo sono state distribuite a tutti i golosi presenti.      

Fetta dopo fetta ognuno ha avuto la sua parte da gustare passeggiando tra i banchi di delizie alimentari e di prodotti artigianali, ascoltando la musica o entrando a visitare l'Ecomuseo del Tartufo e le mostre del pittore Ferruccio Ramadori con quelle del Maestro di tarsìe Roberto Chiaraluce. 

                                                         ludovica frittata

Una domenica scaldata dal sole di inizio marzo, quella di ieri, resa piacevole dal profilo storico delle case di Scheggino immerse nel canale di Valcasana e dai germani che contendevano a trote e storioni il regno dell'acqua.

                                                           scheggino fonti valcasana 

                                                           scheggino porta valcasana

 

Commenta il post

Adriano Maini 03/17/2013 10:14


Ah, così hai voluto far venire ad ogni costo l'acquolina in bocca ai tuoi lettori, eh? :))

berenice 03/20/2013 07:20



Missione riuscita, dunque



Mara 03/13/2013 00:44


ma deve essere buonissima... ciao Berenice

berenice 03/13/2013 07:27



L'incontro tra uova e tartufo è gustosissimo! Ciao a te, grazie



monica c. 03/12/2013 16:50


gnam gnam... che bella festa

berenice 03/13/2013 07:26



Le feste popolari, per di più se dedicate ai prodotti del territorio, sono sempre coinvolgenti!


Ciao



Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.