Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.

25 Sep

Gemelle diverse

Pubblicato da berenice.over-blog.it  - Tags:  #I nuovi italiani

       3669496649_573a6dcd24.jpg

Ecco il quinto incontro con i figli di famiglie immigrate in Italia, nati nel nostro Paese o arrivati da piccoli. Pensieri e ritratti di nuovi Italiani.

GEMELLE DIVERSE

Busso alla porta di Aldrita e Alpina e noto che la chiave di casa è infilata nella toppa all’esterno, come accadeva nei nostri paesini della Valnerina fino a qualche anno fa.

Il gesto in genere denota fiducia verso gli altri, tranquillità.

Le ragazze hanno due nomi con la stessa radice -al, inventati dal fratello maggiore quando sono nate in Italia nel 1992 da una famiglia macedone. Una ha i capelli biondi, l'altra li ha ricci di colore nero. 

Due gemelle diverse. La storia, invece, è uguale a tante altre: in Italia prima arriva il loro papà, poi la mamma e il piccolo primogenito.

In Valnerina c’è lavoro e la famiglia si ingrandisce. Le gemelle dopo le elementari e le medie frequentano la scuola superiore, in casa parlano il macedone solo con i genitori e non tra di loro perché hanno mentalità e modi di fare italiani. Sono italiane  a tutti gli effetti e a lavorare in Italia vogliono restare, anche se nonni e parenti sono lontani.

Non mangiano cibo macedone, ascoltano musica internazionale e ricordano di quando da piccole venivano criticate e derise di nascosto dai ragazzini coetanei per il modo di vestire della mamma, diverso da quello delle altre signore del posto.

Hanno anche avuto difficoltà nei primi anni di studio, ma sono riuscite a superare gli ostacoli grazie agli aiuti ricevuti dal collegio delle suore di Santa Rita da Cascia nell'esecuzione dei compiti a casa.

Le ascolto parlare, seduta su una panchina; siamo davanti alla loro casa di edilizia popolare che è stata la prima, nella cittadina dove abitano, a essere stata assegnata a una famiglia di stranieri. C’è anche la mamma, il capo coperto da un fazzoletto, che segue attenta domande e risposte.

Aldrita è una ragazza intelligente, ha molte amiche e ritiene che nel lavoro italiani e stranieri non godano degli stessi diritti perché i secondi vengono pagati di meno per via del bisogno di guadagnare e non sono  tenuti in regola. Questo fatto e la difficoltà a ottenere documenti in tempi brevi sono le problematiche che  ritiene più urgenti da risolvere in Italia.

Le stesse cose le pensa Alpina, sguardo dolce e partecipato, ma preferisce che sia la sorella a parlare: con questi intervistatori non si sa mai.

(Trovi altri ritratti sui Nuovi Italiani in Un ingegnere e un meccanico dall'India e in Il mio canto libero .

Commenta il post

Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.