Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.

27 Oct

Fine settimana a Cascia per l'XI mostra dello zafferano

Pubblicato da berenice.over-blog.it  - Tags:  #Attualità

410412069_0f95dee1ec.jpgDa sabato 29 ottobre a martedì 1 novembre 2011 Cascia (PG) ospita l'XI Mostra Mercato dello Zafferano. 

Decine di stand  si snoderanno lungo il Corso della cittadina umbra esponendo le produzioni di qualità tipiche della zona: zafferano, tartufi, formaggio, miele, roveja, farro e dolci. Alla produzione gastronomica si affiancherà quella artigianale di montagna.

 

Molto diffuso nella zona sin dal 1500, lo zafferano viene estratto dai pistilli dei crochi violacei che fioriscono nel mese di ottobre. I fiori vengono raccolti a mano prima della loro completa apertura e i pistilli vengono essiccati in maniera naturale: basteranno pochi fili immersi nel liquido per ottenere un gustosissimo condimento.

I produttori di Cascia e dell'area di competenza dove si produce lo " Zafferano purissimo" hanno ripristinato la coltura da poco più di dieci anni, si sono riuniti in una Associazione che ha il compito di migliorare le produzioni e di promuovere la conoscenza e l'uso della preziosa spezia, soprattutto in cucina.

I ristoratori di Cascia, primi ambasciatori del prodotto, hanno rielaborato numerose ricette storiche, estrapolate da raccolte di conventi e archivi e oggi sono in grado di abbinare l'aroma deciso dello zafferano agli altri prodotti della Valnerina.

Buonissima la zuppa di farro con le venature gialle, il dolce di ricotta e zafferano, i biscotti e tante altre delizie che si possono assaggiare e acquistare nei giorni della mostra-mercato.

 zafferano_di_cascia.jpg

 

Oltre al mercato il comune di Cascia, che ha organizzato la manifestazione insieme alla Regione dell'Umbria, propone diverse iniziative tra cui spiccano le degustazioni gratuite guidate nei giardini e  negli aviti palazzi del centro storico (Sala di Venere della biblioteca comunale, apoteca di palazzo Morini, Sala dei dipinti del museo di Palazzo Santi, sala del Caminetto del palazzo comunale), l'esposizione e la consultazione delle pubblicazioni sullo zafferano conservate presso la Limonaia della biblioteca cittadina.

 

Gli esercizi commerciali di Cascia, invece, gareggeranno nel presentare le loro vetrine allestite sul tema dei profumati stimmi, mentre un convegno scientifico "In croco salus" tenuto dal Parco tecnologico agroalimentare dell'Umbria in collaborazione con l'Università di Perugia affronterà pregi, prospettive e problemi della coltivazione.

Pochi grammi di zafferano, infatti, nascondono un grande lavoro manuale: di messa a dimora dei bulbi, del loro dissotterramento  al termine del ciclo vegetativo annuale, di raccolta dei fiori e di confezionamento. Per ottenere un grammo di stimmi sono necessari ben 200 fiori!

 

La manifestazione, nella giornata di domenica 30 sarà collegata in diretta radiofonica con l'emittente "Radio Radio Roma" per l'intero pomeriggio; alle ore 18,00 dello stesso giorno e  lunedì 31 - martedì 1 novembre i prodotti cucinati con lo zafferano saranno abbinati a vini marchigiani in una degustazione gratuita a prenotazione obbligatoria.

MUSICA. La Banda musicale di Cascia suonerà sabato 29, gruppi di stornellatori eseguiranno canti tradizionali, mentre  lunedì alle ore 21,00 "I solisti di Perugia", formazione di musica classica, terranno un concerto da camera nella chiesa di Sant'Antonio.

Durante i quattro giorni nella centrale piazza Garibaldi alcune gigantografie fotografiche realizzate dal Servizio Turistico della Valnerina racconteranno "i paesaggi di ieri e i paesaggi di oggi"; a piazza San Francesco di fronte alla bella chiesa romanica.

 I bambini potranno divertirsi in un tendone a forma sferica, imparando giochi e ricette sulla raccolta differenziata.

 

 

 

 

Commenta il post

Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.