Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.

06 Dec

Contare gli anni di un albero: il cedro di Meggiano

Pubblicato da berenice  - Tags:  #Tradizioni, #Racconti

Nei giardini pubblici di Meggiano (Umbria) un tronco di cedro del Libano tagliato spunta dal terreno.

Il ceppo è ideale per contare gli anni dell'albero. La superficie rugosa si mostra con tutto il suo corredo di anelli concentrici: uno per ogni dodici mesi, a segnare la lenta crescita della pianta che pian piano si è andata ingrossando sotto la corteccia.

Il ceppo è ciò che resta di un albero antico che fu abbattuto diversi anni fa dopo che i suoi rami si erano seccati irreversibilmente.

Mario, conoscitore dei boschi, insegna a don Giuseppe a passare le dita su ogni piccolo rilievo, a contare partendo dal centro, senza confondersi nel calcolo. Uno, due, tre, venti, ventuno, venti...ricominciamo da capo.

Ogni anello corrisponde a un anno, ogni anello è il racconto della vita del cedro. Anelli stretti per le stagioni siccitose o molto fredde quando la pianta ha stentato a crescere, più larghi quando il giusto equilibrio di sole e umidità ha favorito la vegetazione e la veloce crescita, anelli falsi che traggono in inganno perché alla fine determinare scientificamente l'età di un albero non è poi così semplice.

C'è chi aggiunge un suo personale segreto: si comincia a contare dal puntino centrale, il midollo, che da solo vale tre anni, e non si considera la corteccia esterna.

Intanto anche i bambini che giocano nel giardinetto con le altalene e lo scivolo imparano i primi passi di questa tecnica dendrocronologica capace di raccontare malattie, incendi, ferite e altri episodi legati alla fase vegetativa. L'albero che ha dato ombra e decoro assolve ancora a una funzione didattica.

A Meggiano, durante l'estate, il tronco mutilo del cedro con il suo calendario all'aperto di compito ne svolge anche un altro. Quattro sedie intorno e diventa un tavolo da gioco, superficie piana per sostenere le calate di briscola e scopa, tressette e centocinquantuno.

Com' è versatile la natura!

Leggi anche L'anima degli alberi

Ogni anello corrisponde a un anno, ogni anello è il racconto della vita del cedro. Anelli stretti per le stagioni siccitose quando la pianta ha stentato a crescere, più larghi quando il giusto equilibrio di sole e umidità ha favorito la vegetazione e la veloce crescita, anelli falsi che traggono in inganno perché alla fine determinare scientificamente l'età di un albero non è poi così semplice.

Contare gli anni di un albero: il cedro di Meggiano
Contare gli anni di un albero: il cedro di Meggiano
Commenta il post

Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.