Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.

20 Jan

Far passare il raffreddore con i rimedi naturali

Pubblicato da berenice  - Tags:  #Salute e benessere

Hai il naso rosso e tappato dal muco, la testa indolenzita, le orecchie doloranti? Gli occhi lacrimano e non ne puoi più di starnutire e di tossire?

Ecco come far passare presto il raffreddore e come curare gli acciacchi provocati, utilizzando alcuni rimedi naturali, alla portata di tutti, che ti faranno guarire velocemente.

 

Cos'è il raffreddore

Il raffreddore, la malattia più comune nell'uomo, è un'infezione di origine virale provocata da virus: più spesso Coronavirus in inverno, Rhinovirus in primavera.

Colpisce le prime vie respiratorie, naso e gola, generando rinofaringite che si manifesta con produzione abbondante di muco, catarro, mal di gola, tosse, mal di testa e congestione nasale.

Nei bambini si ripete frequentemente, negli adulti può ripetersi due volte in un anno.

Si distingue dall'influenza che è una patologia virale più grave, ma può avere ugualmente delle complicanze procurate dai batteri.

Essendo una malattia di origine virale si può contrarre frequentando luoghi affollati e chiusi attraverso il contatto con oggetti infetti o con le goccioline disperse nell'aria.

Per evitare il contagio è importante lavarsi le mani o indossare una mascherina nelle situazioni più particolari.

 

Vademecum per guarire dal raffreddore con i rimedi casalinghi

Innanzitutto bisogna intervenire sull'ambiente dove si vive. Una buona igiene comportamentale è sempre importante nella prevenzione e nella cura delle malattie.

  • Arieggiare le stanze chiuse per neutralizzare i virus, avendo cura di coprirsi per non prendere colpi d'aria; umidificare i locali con gli appositi contenitori da mettere vicino ai caloriferi. In cucina si può far bollire un pentolino d'acqua senza coperchio a cui aggiungere, volendo, scorze di agrumi, un pizzico di cannella e un cucchiaino di aceto
  • Usare fazzoletti di carta usa e getta per soffiarsi il naso e di notte dormire sollevando un poco la testa con un cuscino per respirare con meno sforzo
  • Bere acqua, tè leggeri o tisane o brodi vegetali

Per diminuire i fastidiosi effetti da naso chiuso:

  • fare suffumigi con il bicarbonato di sodio o con il sale grosso da cucina. Bollire un litro di acqua in una pentola, spegnere il fuoco, versarci dentro un cucchiaino di bicarbonato di sodio o un cucchiaio di sale grosso, mescolare, coprire la testa con un asciugamano e respirare il vapore per una quindicina di minuti, ripetendo l'operazione mattina e sera.
  • Fare suffumigi con eucalipto. Al bicarbonato disciolto nell'acqua bollente si possono aggiungere due o tre gocce di olio essenziale di eucalipto che ha un ottimo potere decongestionante e antibiotico e libera dal catarro. Le gocce di olio possono essere spalmate anche sul petto per respirare meglio durante la notte e avere il naso libero.
  • Suffumigi calmanti con acqua bollente e fiori di camomilla o melissa che attenuano il mal di testa e stimolano la sudorazione oppure con rosa canina che contiene vitamina C.
  • L' infuso di rafano, usato in omeopatia, aiuterà a espellere il catarro e a prevenire la bronchite.
  • Bere bevande calde per attenuare la congestione nasale; a pranzo e a cena consumare una minestrina con brodo di verdure. Bere tisane alla radice di zenzero, alla malva o all'echinacea che rafforzano le difese immunitarie, riducono il rischio di contrarre il virus o hanno funzione analgesica. L'aceto di mele aggiunto alle bevande calde può essere usato per gargarismi e suffumigi.
  • Bollire una cipolla intera, meglio se rossa, e berne il succo oppure usarlo per fare gargarismi: l'ortaggio contiene la quercetina, un flavonoide antiossidante ed espettorante
  • Usare spezie piccanti come peperoncino e zenzero in polvere per stimolare l'espulsione del muco e l'olio di sesamo per pulire le cavità nasali. La capsaicina, principio attivo del peperoncino, è preziosa contro il raffreddore, le bronchiti e le sinusiti per il suo effetto analgesico.
  • Consumare aglio: il suo olio essenziale ha proprietà antisettiche e balsamiche

Infine, aumentare il consumo di spremute di agrumi per il contenuto di vitamina C, di frutta e verdura di stagione che rafforzano le difese immunitarie.

Diminuire il consumo dei latticini che contribuiscono alla formazione del muco ed evitare gli alcolici che disidratano e seccano le mucose, eliminare il cioccolato per non aumentare l'infiammazione.

Sulle parti arrossate intorno al naso stendere un velo di crema idratante non grassa.

Se i tuoi bambini non riescono a soffiarsi il naso serviti di una soluzione fisiologica di acqua e sale per lavare le narici, usando con delicatezza un'apposita pompetta o le fialette già pronte in commercio.

Commenta il post

Emanuele 08/26/2016 20:35

Io in genere compro delle tisane al ginseng che sono miracolose, oltre ad essere naturali al 100%

berenice 08/27/2016 11:39

Emanuele, grazie per questo ottimo consiglio! In effetti il ginseng esalta le difese naturali

Archivi

Sul blog

Un diario dove annoto, con testi e foto, le tradizioni dell'Umbria, i miei pensieri sull'attualità, qualche buona ricetta e le tante curiosità che attraggono la mia attenzione.